Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni   Dvd Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni   Blu-Ray Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni  
Un film di Woody Allen. Con Antonio Banderas, Josh Brolin, Anthony Hopkins, Gemma Jones, Freida Pinto.
continua»
Titolo originale You Will Meet a Tall Dark Stranger. Sentimentale, durata 98 min. - USA, Spagna 2010. - Medusa uscita venerdì 3 dicembre 2010. MYMONETRO Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni * * 1/2 - - valutazione media: 2,93 su 109 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Illusioni e pessimismo. Valutazione 4 stelle su cinque

di The_End


Feedback: 11364 | altri commenti e recensioni di The_End
lunedì 6 dicembre 2010

Potendo, gli avrei dato tre stelle e mezza: si tratta di un film piacevole, ma di grande complessità – come tipico di un magistrale autore qual è Woody Allen.
Alfie/Anthony Hopkins ed Helena/Gemma Jones sono una coppia anziana; quando Alfie decide di lasciarsi trasportare dal giovanilismo e lascia Helena, provoca in quest’ultima una crisi depressiva che la spinge a tentare il suicidio. Nel frattempo Sally/Naomi Watts, ovvero la loro figlia, trova un lavoro in una prestigiosa galleria d’arte: è poco più che la segretaria di Grag/Antonio Banderas, il capo, di cui si innamora. Grag è ammogliato (anche se in crisi); Sally è una persona tendenzialmente razionale e cerca di nascondere la propria attrazione per l’uomo, essendo sposata con Roy/Josh Brolin. Roy è uno scrittore che cerca di realizzare l’opera della consacrazione, avendo alternato un ottimo libro di esordio ad uno mediocre. Mentre scribacchia, si lascia affascinare da Dia/Freida Pinto, la misteriosa inquilina della finestra di fronte vestita spesso di rosso e in procinto di convolare a nozze col fidanzato. Roy riesce ad avvicinarsi alla donna ed a confonderla sull’imminente matrimonio. Helena riesce a superare la sua crisi grazie ad una veggente, che diventa sua “mentore”. L’anziana donna incontrerà un uomo del quale si innamorerà.
Ogni personaggio è estremamente caratterizzato: la cura maniacale del punto di vista psicologico è una peculiarità del regista newyorchese. La coppia più interessante, a mio parere, è quella dei due anziani genitori di Sally, presumibilmente benestanti e segnati dalla perdita di un figlio. Alfie è un esempio fenotipico di giovanilismo. L’insofferenza alla propria vecchiaia lo spinge verso un nuovo ritorno al passato; l’acquisto di una Fiat Cinquecento decappottabile è un dettaglio apparentemente insignificante ma, a ben vedere, significativamente emblematico: Alfie aveva messo da parte parecchi soldi e poteva permettersi un auto più appariscente e costosa, ma non sarebbe stato confacente al tipico giovane della nostra società; inoltre la city-car della Fiat è una versione dei giorni nostri di quella che era un’auto del passato e ciò rappresenta, per metonimia, lo stesso Alfie che mira ad apparire come una persona nuova. Intuisce che, nell’era dell’apparire, la cura del corpo è fondamentale e per questo va in palestra, si fa le lampade ed assume Viagra per fare sesso con una prostituta della quale si innamora. Alfie si pentirà delle proprie scelte soltanto perché inizierà a temere di restare solo. Helena, invece, si affida ciecamente ad una veggente che la riempie di fandonie: sarà grazie a queste illusioni che Helena incontrerà Jonathan (interpretato dall’attore caratterista Roger Ashton-Griffiths), un uomo ingenuo e credulone quanto lei, e se ne innamorerà. L’anziana donna respingerà perfino la richiesta di perdono di Alfie pur di stare con lui. È l’unica coppia che sembra arrivare alla fine del film con una certa stabilità. Il finale è molto aperto: lascia numerosi punti interrogativi su come si risolveranno alcuni nodi cruciali dell’intreccio. Il tema delle illusioni è ormai un punto fermo dei lavori di Woody Allen che continua a diffondere il proprio messaggio e continua a manifestare un’intolleranza verso le relazioni sentimentali odierne, in cui il denaro, i progetti per il futuro, il lavoro e il piacere sono preponderanti, comportando la mancanza di interesse nell’altro e la volontà di fuggire per mezzo del tradimento.


[+] lascia un commento a the_end »
Sei d'accordo con la recensione di The_End?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
47%
No
53%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di The_End:

Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Rassegna stampa
Betsy Sharkey
Pubblico (per gradimento)
  1° | sullastrada
  2° | variabiley
  3° | rongiu
  4° | il cinefilo
  5° | davidestanzione
  6° | barbauss
  7° | www.cine-amando.blogspot.com
  8° | leggero
  9° | valeria21
10° | le arti visive – official
11° | valentinamì
12° | liuk©
13° | siper
14° | nino pell.
15° | pattie
16° | 'mox'
17° | ralphscott
18° | grianne
19° | scarp
20° | desgi
21° | franco cesario
22° | mr_mojo.risin86
23° | viola96
24° | fedeleto
25° | clavius
26° | pipay
27° | bronzo_di_riace
28° | sognatrice
29° | francesco giuliano
30° | dbmassi
31° | nigel mansell
32° | chissima
33° | the_end
34° | giacomogabrielli
35° | pepito1948
36° | olgadik
37° | algernon
38° | tantum ergo
39° | alexia62
40° | meltdown
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità